Valle del Lucido: la storia vuole che…

… in un tempo lontano lontano, ormai circa duemila anni fa, splendeva la città di Luni che era talmente tanto bella e ricca che molti la scambiarono per Roma (probabilmente era gente che di geografia poco se ne intendeva 😉 ).  Nel tempo delle invasioni barbariche questa “confusione di città” portò alla rovina la splendente Luni, che fu scambiata per Roma anche da Astingo il normanno, invasore che con astuzia conquistò la città, facendo scappare molti degli abitanti che andarono a rifugiarsi sulle montagne. Proprio questi fuggitivi, stabilizzandosi nei loro “nascondigli naturali”, diedero origine ai paesi della Valle del Lucido…

Ma… Non è andata proprio così…

Ormai è appurato che nella nostra vallata l’uomo ha vissuto sin dai tempi del Paleolitico Superiore, sfruttando ripari naturali come ad esempio la Tecchia di Equi Terme, la Tecchia di Tenerano e altri anfratti. Successivamente, sappiamo che i Liguri Apuani hanno abitato nelle alture delle nostre colline e montagne fino (e anche oltre) alla conquista romana, avvenuta dopo il 177 a.C. Molti paesi portano ancora il nome che deriva da toponimi romani. Dopo il crollo dell’impero romano e le invasioni barbariche, le proprietà dei romani divennero proprietà dei longobardi, che nell’arco di qualche secolo fecero costruire sia chiese che castelli. I primi documenti scritti che riguardano i nostri paesi appartengono proprio a questo periodo, ovvero fine VIII secolo d.C. Ed è esattamente nel Medioevo che vennero costruiti mulini, borghi e ponti che ancora oggi possiamo ammirare. A scuola ci hanno sempre inculcato l’idea che il Medioevo è l’età buia; abituiamoci invece a pensare il contrario. Per un lungo periodo la Valle del Lucido fu dominata dai vescovi-conti di Luni e dalla famiglia degli Herberia. Quasi nello stesso lasso di tempo, subentrarono anche i discendenti della famiglia Malaspina, che dominarono le nostre terre fino al XV secolo, ovvero fino a quando non intervenne la potenza fiorentina.

dscn8974
Simbolo del giglio di Firenze su marmo Apuano

Essendo una zona un pò fuori mano, gli avvenimenti storici importanti spesso non sfioravano questa parte di Lunigiana. Si, la notizia arrivava, ma spesso veniva travisata. Un po come il gioco del telefono senza fili! Nel periodo storico compreso tra il XVI e il XIX secolo, la popolazione ha sempre vissuto di attività di artigianato e agricoltura, in povertà e guidata da preti furbini legati ovviamente allo spirito ma anche al soldino (che in passato si chiamava Barbone).

dscn8987
Borgo costruito con materiali reperibili nella zona

Fino ad arrivare al XX secolo, dove i nostri nonni si trovarono in mezzo alle guerre e alle razzie degli invasori. Purtroppo, la seconda guerra mondiale è stata disastrosa per la nostra zona, non tanto per le bombe quanto per i rastrellamenti e gli eccidi avvenuti in alcuni paesi come, ad esempio, Vinca.

dscn9019
Monumento ai martiri di Vinca presso il cimitero del paese

Finalmente poi un respiro di sollievo: arrivarono gli anni delle possibilità e delle occasioni in cui sono nati i nostri genitori. E poi arriva l’oggi, che voi già ben conoscete.

Ho cercato di essere sintetica in questo viaggio nel tempo, anche se in realtà sono moltissime le vicende storiche che hanno interessato la nostra zona, conosciute sopratutto dal periodo medievale in poi grazie alla presenza di testimonianze scritte. Il passato è comunque rimasto vivo nei nostri paesi e, per scoprirlo, basta visitare i borghi nella loro integrità, partendo dall’osservazione di segni meno evidenti (come, ad esempio, le incisioni sulla pietra) fino ad arrivare a costruzioni architettoniche imponenti come castelli, chiese e palazzi. Tutto parla del nostro passato, se sarete bravi osservatori, non servirà leggere alcun libro…

Al prossimo articolo!

Alessandra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...