Cosa si fa nella Valle del Lucido?

Di primo acchito si potrebbe pensare: niente! In realtà ci sono molte cose che la zona offre, solo che sono ancora un po’ di nicchia. Figuratevi che tante cose presenti nella nostra vallata non sono conosciute dagli abitanti stessi.  Chi arriva da fuori, sicuramente rimane meravigliato dalla presenza delle Alpi Apuane settentrionali, che abbracciano la Valle del Lucido (che, ricordo, si trova in Lunigiana, provincia di Massa Carrara, Toscana).

dscn4775
Vista delle Alpi Apuane settentrionali: puntina del Pisanino, Pizzo d’Uccello, cima del Sagro, Torre di Monzone, Rocca di Tenerano, Monte Grande di Equi, San Giorgio. Sulla collina il paese di Monte de’Bianchi

Anche il posizionamento dei paesi sicuramente è attraente: sono tutti piccoli borghi, per lo più medievali, incastonati tra le montagne come pietre preziose, silenziosi come se stessero dormendo… Peccato per quest’ultima nota, poichè una volta tutti i nostri borghi erano pieni di vita. Non serve andare tanto lontano nel tempo, ma giusto 40-50 anni fa: in quel periodo i nostri paesi erano pieni di abitanti. Poi, causa lavoro e scomodità, la nostra zona ha iniziato la fase del declino: le persone hanno iniziato ad andare via, tanti hanno venduto la casa, altri invece l’hanno tenuta o per affittarla o per abitarla 10 giorni l’anno. Sarebbe bello poter riuscire a creare qualcosa per cui le persone rimangano, in modo tale da “re-riempire” di vita i nostri paesi. Ops, ho un po deviato il discorso. Dicevo…

Per gli amanti della natura la nostra zona è perfetta, poichè vi è la possibilità di percorrere molti sentieri e non solo, anche la semplice passeggiata sulla strada asfaltata è piacevole dato che non vi è traffico e tutto è circondato da una rigogliosa vegetazione. Belle anche le passeggiate all’interno dei paesi, dove si può vedere l’uso della pietra arenaria e dove si possono visitare le chiese (al momento solo alcune, a causa dell’inagibilità creata dalla forte scossa di terremoto avvenuta il 21 giugno 2013), ricordando (MI RACCOMANDO!) di chiamare prima i responsabili per farle aprire.

dscn0028
Chiesa di San Prospero di Monzone Alto, su uno sperone roccioso… Una volta c’era anche un castello…   (La chiesa ora è inagibile causa terremoto 2013; ora stanno facendo i lavori per aggiustarla e a fine giugno 2017 sarà di nuovo agibile)

Abbiamo beni culturali inestimabili come ad esempio la Pieve di Viano (anch’essa purtroppo inagibile) oppure il Castello dell’Aquila di Gragnola. Belli anche i ponti medievali presenti in tutti i paesi lungo il torrente Lucido.

dscn2390
Pieve di Viano (non agibile causa terremoto 2013)
dscn5977
Castello dell’Aquila di Gragnola (interno del cortile)

Poi vi sono le Terme con le piscine, che aprono nei mesi di giugno- luglio- agosto- settembre presso il paese di Equi Terme, dove sono presenti anche le Grotte e il piccolo museo interattivo Apuangeolab. C’è anche la possibilità di percorrere ippovie.

D’inverno purtroppo la zona offre poco, mentre dalla primavera all’autunno, oltre tutte le attività descritte poco fa, ci sono le sagre. Più o meno le sagre iniziano a giugno e finiscono ad ottobre – novembre e sono, a mio avviso, delle manifestazioni importanti, poichè molta gente si impegna gratuitamente ad organizzare qualcosa che permette a tutti i giovani (e meno giovani) di passare dei momenti insieme in compagnia di ottimo cibo, bevande e musica. Abbiamo le sagre più classiche che possono essere quelle della birra, fino alle feste dedicate alla musica o ai cibi della zona (esempio: la trota e le castagne). Interessanti anche le feste per i patroni, poichè se il Santo “cade” di domenica, il giorno prima vengono fatti i fuochi d’artificio e vengono organizzati buffet a cui la popolazione rigorosamente partecipa. Bella anche la giornata dedicata alla festa della Pubblica Assistenza, dove oltre a sfide e gare per grandi, sono presenti intrattenimenti anche per i più piccini.

Nella nostra valle sono presenti anche manifestazioni commemorative, come quelle legate al ricordo dei martiri della seconda guerra mondiale: Vinca ne è l’esempio più eclatante. Le persone qui riunite rinnovano nel  loro cuore la speranza che non accada mai più un simile crudele delirio della follia umana.

Al prossimo articolo!

Ale.

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Bellissima valle che spero di riuscire a visitare.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...